Le mie riflessioni dopo aver visitato il sito - Julian R. (14 anni)

  • Posted on:  Venerdì, 01 Marzo 2019 10:09
  • Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Julian R. Palma (14 anni) 

Gli psichiatri diagnosticano su bambini e adolescenti, "malattie" e "disturbi mentali" che a quanto pare sono una vera e propria invenzione, basandosi su test costituiti da domandine idiote, quali per esempio:

  • ‐ "È felice per la maggior parte del tempo?"
  • ‐ "Muove spesso mani e piedi in modo irrequieto?"
  • ‐ "Quando gioca è rumoroso?" … e così via.

La cosa che più mi ha colpito è che questi "disturbi", sono stati classificati come specifiche malattie, non perché siano state realmente scoperte con metodo scientifico, ma perché decise tramite votazione di maggioranza.

Studiando questi argomenti ho potuto comprendere che molti cosiddetti “disturbi”, come la dislessia, la disortografia, la discalculia, ecc.… sono stati spesso predeterminati da coloro che si occupavano di psicologia e pedagogia.

Questi, infatti, consigliarono circa quarant'anni fa di eliminare dalle scuole i metodi di insegnamento tradizionali come il "metodo alfabetico", sostituendolo con il "metodo globale o visivo", con il quale le parole si dovrebbero indovinare: poi però se sbagli sei malato! Si è visto infatti il danno globale causato da questo metodo!

Invece di cercare una teorica causa fisica, non hanno mai pensato che forse ci vorrebbe un vero metodo di apprendimento?

Non si dovrebbe insegnare ai bambini a leggere e scrivere correttamente, invece di dire poi che esistono alcuni che non ne sono capaci a causa di disabilità costituzionali?

La cosa che più mi ha sorpreso è la teoria genetica della dislessia e altri disturbi similari dell'apprendimento, che dà un’idea di inevitabilità e giustificherebbe l'obbligo di sistemi e terapie mirati per risolverla.

Per l’ADHD e i Disturbi del comportamento è ancora peggio. Questo perché sostengono, senza prove mediche oggettive, che ci sia un’alterazione neurobiologica o uno squilibrio chimico nel cervello, e dunque prescrivono psicofarmaci (che sono come le droghe) per sedare i sintomi del bambino. O meglio, “zombiezzarlo”.

Subito mi ha fatto venire in mente l'Eugenetica dell'ottocento, ideologia che si prefiggeva di perfezionare la specie umana cercando di eliminare i caratteri fisici e mentali ritenuti negativi. Ideologia largamente adottata dal Nazismo, che ha portato allo sterminio di esseri umani considerati indesiderabili! Quale futuro dovremmo aspettarci a causa di questo "apparato psichiatrico"?

Io ho 14 anni e mi ritengo davvero fortunato perché i miei genitori mi hanno sempre aiutato fin da piccolo ad apprendere in modo giusto, mi hanno guidato, fornendomi delle basi per studiare e superare le eventuali difficoltà e trovare un modo graduale di migliorare me stesso maturando un passo alla volta.

Spero che questo immenso e dannoso inganno della psichiatria sia al più presto smascherato e che decada come tutte le cose inutili o peggio, dannose, in una società.

Grazie per il vostro straordinario contributo di informazione Scientifico–Culturale.

Letto 143 volte

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Approvo

Il Corso dei Corsi

Maestri d'Arte per l'Infanzia Milano

Rubriche

PENSARE oltre Rubriche

Collana Libri e Manuali

PENSARE oltre libri e manuali

Video tutorial

Pensare oltre tutorial dislessia