Il primo giorno di scuola

  • Posted on:  Martedì, 11 Settembre 2018 08:10
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il primo giorno di scuola Il primo giorno di scuola www.borgione.it

Sta per cominciare un nuovo anno scolastico. Chi prosegue sa in partenza che cosa troverà, almeno in linea di massima. Chi, invece, varca la soglia di una scuola primaria per la prima volta, vive emozioni straordinarie che saranno indimenticabili, affronta uno dei primi passaggi che la vita riserva, vive un cambiamento.

Nella mente di genitori e bambini si affollano pensieri, aspettative, timori. I bambini, queste meravigliose creature, sono più audaci di noi adulti e sanno affrontare i mutamenti con maggiore intraprendenza perché l’ingresso alla scuola primaria rappresenta la strada per diventare “grandi”, dove impareranno a leggere e a scrivere bene! Essi hanno già compreso che crescere esige l’acquisizione di competenze e di abilità sempre più ricercate e sono liberi da formule preconcette e da pregiudizi.

Sono le stereotipie degli adulti o addirittura i loro impliciti non risolti (l’angoscia di separazione, un cordone ombelicale che fatica a tagliarsi, vissuti infantili…) che si riflettono negativamente sulla psiche di un bambino e che condizionano la formazione della sua personalità.

Andare a scuola “è bello”, così affermano i bambini. Scelgono lo zaino, il portapenne, i quaderni con le immagini dei loro eroi preferiti, perché essi stessi si vivono come arditi eroi di un’avventura: come sarà la maestra o il maestro? E i compagni saranno simpatici o antipatici? Bravi o cattivi? Ci sarà l’amica o l’amico del cuore? Chissà! Sono elettrizzati e curiosi. E finalmente quel primo giorno arriva. Qualcuno piange e si aggrappa al vestito della mamma o del papà, qualcun altro, impavidamente, avanza senza più badare ai propri genitori. “Andate, andate, io sono grande”.

Tutto resterà per sempre impresso. Insomma, è un grande giorno.

Ciascuno di noi ha memoria di quel giorno: un ricordo sfocato o lucido, un particolare, una sensazione, un’immagine sbiadita. Non dimentichiamocene quando accompagneremo i bambini in quel passaggio della loro vita.

Leggi tutto l'articolo su Borgione

Letto 1459 volte

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Approvo

Modello Educativo

Maestri d'Arte per l'Infanzia Milano

Libri e Manuali

PENSARE oltre libri e manuali

Tutorial

Pensare oltre tutorial dislessia

Rubriche

PENSARE oltre Rubriche