Smartphone e penne cancellabili sono state le cause della perdita del corsivo

  • Posted on:  Lunedì, 16 Aprile 2018 10:12

di youreduaction.it

I ragazzi preferiscono lo stampatello

Molte cose sono cambiate nel corso degli anni, ma una in particolare è di grande rilievo: la graduale scomparsa del corsivo. Infatti è già da circa mezzo secolo che non è più previsto il suo insegnamento nell’ambito della didattica scolastica. Rischia il pensionamento anche la grande amica degli alunni, ovvero la penna, che potrebbe essere soppiantata da tablet e simili.

Francesca Blasetton, presidente dell’Associazione Calligrafica Italiana ha constatato come la penna cancellabile sia stata deleteria perché, cancellando, non si vedevano i propri errori e non si era spinti verso il miglioramento.

La presidentessa ammette che la stilografica era un elemento molto importante per migliorare la propria grafia, perché permetteva di assumere una postura corretta e di fare attenzione alla pressione da esercitare.

Leggi tutto l'articolo youreduaction.it

Letto 1619 volte Ultima modifica il Martedì, 18 Dicembre 2018 14:12

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Approvo

Nuovo Modello Educativo

Maestri d'Arte per l'Infanzia Milano

Rubriche

PENSARE oltre Rubriche

Collana Libri e Manuali

PENSARE oltre libri e manuali

Video tutorial

Pensare oltre tutorial dislessia